Il dolore da cancro

La strategia del trattamento è quella sequenziale suggerita dall’OMS,
cioè la progressione a gradini dell’uso dei farmaci:

    1. Gradino: alla comparsa del dolore vanno somministrati  i FANS  associati o meno a farmaci non analgesici cioè ai farmaci “adiuvanti”;
    2. Gradino: quando i farmaci non sono completamente sufficienti a controllare il dolore, si introducono gli oppioidi minori che possono essere associati ai FANS e/o ai farmaci “adiuvanti”;
    3. Gradino: quando, in una fase successiva, gli oppioidi minori non sono più adeguati. Si utilizzano gli oppioidi maggiori associati o meno  ai FANS e/o ai farmaci “adiuvanti”.  

Si consiglia sempre e in ogni caso di non saltare i gradini e di non somministrare placebo.

Schema a gradini del trattamento sequenziale  suggerito dall’OMS nel dolore da cancro.

Scala numerica indicativa per seguire l’avanzamento dei gradini.

  1. 1° gradino: Dolore lieve (1-4)
  2. 2° gradino: Dolore  moderato (5-6)
  3. 3° gradino : Dolore severo (7-10)

 

   Il dolore >4 è considerata la soglia limite che altera la qualità di vita.

Scala  visuo-analogica (VAS)da 0 a 10, suggerita dall’OMS già dal 1996 par la valutazione, in prima istanza, nel  dolore da cancro.

 

 

P.S. I contenuti di questo sito hanno esclusiva finalità di informazione e in nessun caso possono sostituire una consulenza medica di un professionista qualificato.